progetti

TEC EUROLAB

Il nostro impegno nei progetti in corso

In questa pagina è possibile vedere una selezione dei progetti in corso e di quelli completati a cui abbiamo partecipato negli ultimi anni.

prove di cessione

Predictive Q+ – PredictiveDataScience, TEC Eurolab, NV Bekaert SA, INNOVAPLAST

Advanced Software Platform for Streamlined Production Processes

Predictive Q+ è una piattaforma software avanzata per l’ottimizzazione dei processi produttivi. Nata dall’industria automobilistica e delle leghe, funge da stazione di controllo completo dei processi, monitorando, rilevando e prevedendo i problemi operativi e di qualità. Sviluppata dalla startup PredictiveDataScience in collaborazione con i partner del settore e alimentata dall’intelligenza artificiale, offre strumenti per l’analisi dettagliata, la previsione delle interruzioni e l’ottimizzazione, migliorando la qualità e l’efficienza delle risorse. La sua interfaccia versatile consente di gestire diverse fonti di dati, adattandosi a qualsiasi azienda manifatturiera. Collaborando con i partner del consorzio, Predictive Q+ espande le sue capacità ad altri settori. TEC Eurolab sfrutta la piattaforma per migliorare la manutenzione predittiva dei tomografi industriali. NV Bekaert SA beneficia della manutenzione predittiva per le linee e i sistemi di brevettazione e zincatura e per il controllo qualità dei prodotti in filo metallico. INNOVAPLAST utilizzerà la piattaforma per ottimizzare i parametri di processo nella produzione di materie prime bioplastiche a base di ria. Attraverso le collaborazioni, Predictive Q+ dimostra la sua capacità di guidare l’innovazione e di affrontare le sfide specifiche del settore. Le sue funzioni versatili e potenti, combinate con un’interfaccia di facile utilizzo, consentono alle aziende manifatturiere di raggiungere agilità, efficienza e competitività. Consente alle aziende di ottimizzare i processi produttivi, rispondere alle richieste del mercato e rimanere competitive in un ambiente economico dinamico.

kick-off meeting del progetto GIMCANA

Kick-off Meeting a Bratislava

kick-off meeting del progetto GIMCANA

Visita al Centro Tomografico di TEC Eurolab

HCP-bO – TEC Eurolab, Santer Reply, SUPSI, Industry Innovation Cluster, Smartzavod

Algoritmi di ottimizzazione dei processi industriali basati sulle preferenze degli operatori

Molti processi industriali sono difficili da ottimizzare a causa della mancanza di definizione degli indici di performance, dell’indisponibilità di sensori (e quindi di misure) e della difficoltà di impostare funzioni obiettivo. In questi scenari, le conoscenze degli operatori esperti guidano la fase di messa a punto dei processi industriali/applicazioni. In effetti, un approccio privo di programmazione per trasferire tali conoscenze umane all’impianto di produzione può essere implementato per consentire a qualsiasi operatore di trasferire naturalmente/intuitivamente le proprie competenze alla macchina/robot di destinazione.

kick-off meeting del progetto GIMCANA

Il progetto HCP-bO sfrutta algoritmi di ottimizzazione basati sulle preferenze per rispondere a queste esigenze. Adottando un approccio di questo tipo, è possibile addestrare un algoritmo mediante esperimenti eseguiti da un operatore esperto, guidando il processo di ottimizzazione. L’algoritmo di ottimizzazione può quindi elaborare una configurazione della macchina in base a diverse funzioni obiettivo. Il sistema fornisce suggerimenti all’operatore umano, assistendolo nelle attività di ottimizzazione. Inoltre, verrà sviluppata una versione migliorata di questo algoritmo (che include funzionalità di ottimizzazione qualitativa e quantitativa) per massimizzare la flessibilità del toolbox di ottimizzazione.

Gli algoritmi sviluppati (SUPSI + Santer Reply SpA) saranno testati in due casi d’uso rilevanti:

  • [Tec-Eurolab]: ottimizzazione dei parametri di scansioni di tomografia computerizzata industriale;
  • [SMARTZAVOD]: ottimizzazione dei parametri di stampa dei polimeri e di post-processing automatico per una stampante 3D ibrida.

CAMPRES – TEC Eurolab, GHEPI, XBW Lithium Battery REvolution, ENEA, Fondazione Democenter-Sipe, CertiMaC Materials Energy Innovation

Materiali compositi innovativi per il contenimento degli elementi delle batterie

Il Kick-off Meeting del progetto di ricerca industriale CAMPRES è stato realizzato nell’ambito del “Bando per progetti strategici di ricerca industriale finalizzati alle aree prioritarie della Smart Specialization Strategy 2023-2024”, Azione 1.1.2 “Sostegno alla ricerca collaborativa di laboratori di ricerca e università con le imprese” della Regione Emilia-Romagna (PR-FESR EMILIA ROMAGNA 2021-2027).

CAMPRES si concentra sullo sviluppo di una famiglia di materiali compositi innovativi per il contenimento di elementi di batterie per l’accumulo di energia statica e/o portatile adatti alla produzione di massa con tecnologie avanzate di stampaggio a iniezione.

kick-off meeting del progetto GIMCANA

CAMPRES definisce un’architettura modulare che offre flessibilità nella progettazione dell’accumulo di energia, per soddisfare le esigenze specifiche di diversi scenari di utilizzo e per favorire un’installazione più efficiente e ottimizzata. La tecnologia di produzione di massa consente di ridurre i costi e migliorare l’efficienza del processo produttivo, garantendo un rapido time-to-market. Il concetto proposto promuove la definizione di standard che favoriscano l’interoperabilità degli elementi delle batterie tra i diversi settori di utilizzo, in linea con i principi dell’ECONOMIA CIRCOLARE e della gestione della SECONDA VITA delle batterie al litio.

GIMCANA – TEC Eurolab, Future Technology Lab (UniPr), Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale Meccanica Avanzata e Materiali (UniBo), CRIT, BEAMIT, Blacks, Mind Composites, Bercella

Giunzioni Metallo-Composito ad Alta resisteNzA

GIMCANA è un progetto co-finanziato dall’Unione Europea che svilupperà una nuova tecnologia di giunzione multimateriale, da applicare a una vasta gamma di componenti strutturali di qualsiasi settore industriale, al fine di promuovere la sostituzione del metallo a favore di un polimero fibrorinforzato (PFR) e la conseguente estrema riduzione del peso. La tecnologia innovativa, ovvero SLIM2CORE (Standalone Lattice Insert for Metal-COmposite COnnection REinforcement), si basa su inserti realizzati mediante Additive Manufacturing (AM) a basso costo e ad alto valore aggiunto, che consentiranno una connessione più forte tra metallo e PFR. Il progetto copre l’intera catena del valore della tecnologia innovativa, dai materiali, al design, alla produzione, test e controllo di qualità, valutando il suo potenziale su un caso d’uso e il grande impatto della sua adozione. GIMCANA si svilupperà anche coerentemente ai principi di Economia Circolare, mostrando come sia possibile ottenere un componente metallo-PFR ad alte prestazioni utilizzando per quest’ultimo fibre di carbonio riciclate, ed effettuandone un analisi del ciclo di vita (LCA). Il progetto ha una durata di 30 mesi.

kick-off meeting del progetto GIMCANA

Il nostro R&D Manager Fabio Esposito e il Centro Tomografico di TEC Eurolab contribuiranno al progetto per la parte di testing e controllo qualità della nuova tecnologia, valutandone le prestazioni complessive tramite controlli con tomografia industriale.

X-rAI – TEC Eurolab, Volkswagen, Fraunhofer, Loamics, Tvarit & Technische Universität Braunschweig

X-rAI – AI based X-ray analysis for quality prediction of casted products

X-RAI è un progetto cofinanziato dall’Europa con un contributo di 1.148.723 euro da parte di EIT Manufacturing. TEC Eurolab, insieme agli altri partecipanti Volkswagen AG, Fraunhofer-Gesellschaft zur Förderung der angewandten Forschung e.V., Loamics, Technische Universität Braunschweig e Tvarit GmbH, lavorerà sull’ottimizzazione del processo di fusione utilizzando l’ispezione a raggi X per determinare la qualità del prodotto.

L’industria della fonderia è una delle industrie a maggior consumo energetico in Germania. Pertanto, l’ottimizzazione dei processi con la conseguente riduzione dei difetti di produzione è essenziale per uno sviluppo sostenibile dell’industria. Un modo per ottimizzare i processi di fusione è l’uso di strumenti digitali per identificare le dipendenze non lineari e multicriteriali nei processi, che complicano notevolmente l’ottimizzazione. Per ricavare queste dipendenze non lineari e multicriteriali sono necessari strumenti di analisi dei dati provenienti dal processo di produzione e dalle ispezioni di qualità.

Un’ispezione di qualità nel processo di fusione è l’ispezione a raggi X, obbligatoria per i prodotti destinati alla sicurezza. I dati dell’ispezione e l’immagine a raggi X includono vari parametri per determinare la qualità del prodotto. Pertanto, i dati possono essere utilizzati per analizzare le dipendenze tra la qualità del prodotto e i processi di produzione.

AMULET Project – TEC Eurolab & ParaStruct

3DMgO – 3D Printing materials based on magnesium oxide binder

AMULET è un progetto HORIZON 2020 che mira a sfruttare il potenziale di innovazione delle PMI nel campo dell’edilizia leggera, creando nuove catene di valore attraverso lo scambio di conoscenze intersettoriali nei settori automobilistico, aerospaziale, aeronautico, energetico e delle costruzioni. Nel corso del 2022, TEC Eurolab ha presentato, in collaborazione con l’azienda austriaca ParaStruct, il progetto “3DMgO – Materiali per la stampa 3D basati su leganti di ossido di magnesio”. Il progetto parte dal presupposto che molte materie prime minerali stanno diventando rare a causa dell’eccessivo sfruttamento delle risorse. Nel progetto 3DMgO, ParaStruct e TEC Eurolab vogliono dimostrare come i residui di ossido di magnesio prodotti durante il processo di calcinazione della magnesite e/o ottenuti dai residui di ceramica refrattaria dell’industria siderurgica possano essere resi utilizzabili attraverso la fabbricazione additiva. Il progetto mira a contribuire all’economia circolare e alla valorizzazione dei rifiuti nel mondo delle costruzioni.

Stai cercando un

Partner per i tuoi progetti R&D?

Parliamone insieme

FISSA UNA CALL CON IL NOSTRO R&D MANAGER

Siamo al tuo servizio. Contattaci.