Transizione duttile-fragile

La transizione duttile-fragile e il corrispondente diverso comportamento a frattura è legato alla struttura cristallina del metallo.

In particolare esistono metalli caratterizzati da struttura cubica a facce centrate che non modificano il loro comportamento in funzione della temperatura (alluminio, acciaio inossidabile austenitico, ecc.) mentre in altri casi si ha una brusca variazione del comportamento meccanico passando da "bassa temperatura" ad "alta temperatura".

Tale comportamento rilevabile attraverso prove di resilienza è caratteristico di metalli con struttura cristallina cubica a corpo centrato (acciai in genere) ed esagonale compatta.

La temperatura in corrispondenza della quale si verifica la suddetta transizione dipende dal tipo di metallo e dagli elementi di lega presente e upò variare da valori molto al di sotto della temperatura ambiente fino a valori prossimi o addirittura superiori a detta temperatura.
Accreditamenti Aster Accredia Accredia Accredia Tuv Nord Nadcap Crit
Sigla.com - Internet Partner