"Con la tomografia industriale computerizzata è possibile esplorare l’interno di oggetti e componenti, viaggiare passo a passo nei loro strati, sezione per sezione, indagarne i meccanismi come fossero dettagli di un paesaggio. E questo senza aprire, danneggiare o modificare in alcun modo l’oggetto ispezionato, operazioni che causerebbero la perdita di informazioni indispensabili”
La tomografia industriale computerizzata (Industrial CT X-Ray scan) è un metodo di controllo non distruttivo avanzato. Consente di ottenere l'immagine 3D virtuale del componente analizzato, comprensiva di tutte le difettosità e geometrie interne ed esterne, con definizione e precisione micrometrica. La tomografia RX è l’evoluzione naturale della radioscopia e della radiografia digitale. L'evoluzione consiste nell'ottenere il volume tridimensionale dell’oggetto analizzato, anziché semplicemente le immagini 2D delle proiezioni radiografiche. Il volume 3D, calibrato dimensionalmente, consente di effettuare analisi e misurazioni quantitative oltre che qualitative. In particolare, avendo l'immagine tridimensionale del componente, è possibile navigare virtualmente qualsiasi sezione e analizzare i particolari interni in riferimento sia alle difettosità sia alle caratteristiche dimensionali.
La tomografia industriale computerizzata è uno strumento indispensabile per il CAD comparison 3D o il reverse engineering di componenti aventi feature interne irraggiungibili dalle tradizionali tecniche laser o ottiche. Si integra inoltre perfettamente con un servizio avanzato come la failure analyisis, permettendo di avere un quadro d'insieme dello stato degli oggetti analizzati prima ancora di effettuare tagli o qualsiasi altra prova distruttiva. In questo modo si assicura la conservazione di tutte le informazioni per eventuali ulteriori indagini che dovessero successivamente dimostrarsi necessarie.
Sigla.com - Internet Partner