Prove invecchiamento e condizionamenti

I polimeri e i materiali compositi vengono impiegati anche in situazioni di esposizione agli agenti atmosferici (radiazioni UV, ossigeno, ozono…) e ciò può determinare una rapida caduta delle proprietà meccaniche; per contrastare tali effetti è necessario additivare i polimeri e i compositi con sostanze stabilizzanti. Per verificare la resistenza agli agenti atmosferici occorre simulare la condizione nella quale i polimeri e i compositi si troveranno ad operare, ragion per cui vengono condotti test, ad esempio, di resistenza all'invecchiamento alla luce solare piuttosto che di tipo termo-ossidativo o anche verificare la reazione a determinate condizioni di umidità.

Il peggioramento delle proprietà fisico-meccaniche (es.: durezza, modulo elastico…) delle materie plastiche e dei compositi può essere determinato anche dal contatto con determinate sostanze chimiche e dalla temperatura alla quale questo contatto avviene; l'aggiunta di additivi spesso non è sufficiente a proteggere e migliorare le caratteristiche del materiale polimerico e composito per cui può rendersi necessaria la sua sostituzione. Possono comunque essere condotti dei test di resistenza alle sostanze chimiche di interesse, quali ad esempio oli o altri fluidi per verificare la resistenza del materiale immerso in esse o a contatto.
Sigla.com - Internet Partner