Prova di fatica su molla

Settore: movimentazione terra
Argomento: test dinamici su componente


Scopo del test

  • Validare le performance a fatica di un componente di un nuovo sottocarro cingolato, in particolare di una molla tendicingolo di lunghezza libera 625 mm e diametro del filo 50 mm. 
  • Campagna di test di fatica per validare tutti i componenti che costituiscono il progetto di un nuovo sottocarro cingolato.


Approccio e soluzione

Insieme al committente è stata progettata la fixture per alloggiare il componente in macchina. Partendo dalla sua lunghezza libera la molla è stata compressa ciclicamente di 60 mm per 100000 cicli a frequenza 0.8 Hz.
Il carico applicato, corrispondente alla quota di spostamento in compressione, è stato pari a 250 kN ed infine è stato applicato un precarico di 10 kN. 

La macchina è stata programmata per lavorare  in controllo di spostamento e si è monitorata la forza corrispondente alla deformazione impostata. In questo caso e con queste impostazioni, una deviazione del valore di forza attesa (250 kN) avrebbe indicato una rottura o deformazione plastica del componente e dunque il fallimento test. 


Risultato del test

Al termine del numero di cicli impostati:

  • è stata controllata visivamente la molla
  • è stata misurata la lunghezza libera per confrontarla con quella a nuovo
  • infine è stato effettuato un controllo magnetoscopico per verificare l’eventuale presenza di difetti superficiali innescati dalle sollecitazioni cicliche. 


Strumentazione

il test è stato effettuato con il sistema sistema servo-idraulico HB 500 kN - Zwick & Roell, installato presso i laboratori TEC Eurolab di controlli non distruttivi 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Insights

Per quanto riguarda il controllo volumetrico, in base alla vostra esperienza siete più orientati al controllo UT con Phased Array o alla tradizionale radiografia? (ad esempio nel caso di controlli durante la costruzione di un impianto per in Raffineria)

La scelta tra UT (metodo ultrasuoni) con Phased Array e la tecnica tradizionale di radiografia in lastre si basa principalmente sui parametri inerenti...

Qual è la definizione raggiungibile?

La definizione è funzione della dimensione del componente e della potenza energetica necessaria ad attraversarlo. Minori sono le dimensioni del...
Sigla.com - Internet Partner
Contattaci per saperne di più o richiedere la tua analisi tomografica clicca qui X