Intervista a Paolo Moscatti per la newsletter di COMPOSITI MAGAZINE

24/04/2018

Paolo Moscatti - Presidente di TEC Eurolab Paolo Moscatti - Presidente di TEC Eurolab
Paolo Moscatti - Presidente di TEC Eurolab
Possiamo quindi considerare il centro di analisi materiali di TEC Eurolab un centro di eccellenza Made in Italy?

Forse possiamo considerarci eccellenza del Made in Italy non solo per il tipo e la completezza dei test che possono essere eseguiti presso il nostro laboratorio, ma per aver associato tali test alle tecnologie assolutamente innovative che stanno prendendo campo tanto nel settore aerospaziale, aeronautico ma anche nell’automotive e mi riferisco all’additive manufacturing. Oggi il nostro laboratorio è l’unico in Italia, ma forse uno dei pochi in Europa in grado di testare completamente il processo dell’additive manufacturing, partendo dalla scelta delle polveri, l’analisi delle polveri fino al controllo difettologico del particolare finito.

L’azienda con oltre 2500 clienti in tutto il mondo, di settori eterogenei, 27 anni di attività, un fatturato ultimo che ha superato i 9.700.000 Euro con prospettive di sfondare il muro dei 10.000.000 per il prossimo anno ha investito in ricerca e sviluppo per un 20% e può contare su una struttura di 3.000 mq, 70 dipendenti e una età media che non supera i 33 anni. Che contributo può dare TEC Eurolab al mondo industriale italiano?

Sicuramente il contributo di poter fare, sul territorio italiano, test che precedentemente venivano eseguiti in altri paesi. Questo significa accorciare notevolmente i tempi di prova e di consegna al cliente e consente inoltre di affiancare le industrie nello sviluppo del loro prodotto, mettendole nelle condizioni di avere rapidamente l’esito delle prototipazioni che sviluppano; questo penso sia un vantaggio notevole che assicuriamo ai nostri clienti e all’industria italiana.

Fungete quindi come centro servizi tecnologico per l’aerospazio?

Si, non solo. Per chiunque utilizzi materiali e tecnologie innovative per costruire prodotti, prototipi, componenti, quindi l’industria automobilistica, persino il biomedicale, ovunque vengano impiegati materiali.

Di recente siete stati protagonisti della realizzazione di un nuovo centro tomografico industriale

La tomografia industriale computerizzata è un metodo di controllo non distruttivo avanzato che consente di ottenere l’immagine virtuale, in tre dimensioni, del componente analizzato; in tal modo si possono vedere tutti i difetti, le geometrie interne ed esterne di un prodotto finito per poterne valutare geometrie ed eventuali difetti.

In definitiva come si posiziona TEC Eurolab nel quadro dei servizi di testing su materiali e prodotti industriali?

Credo di poter affermare che, indipendentemente dalle dimensioni economiche dell’impresa, TEC Eurolab, grazie alle competenze del proprio personale e agli investimenti in strumentazioni, rappresenti un centro servizi in grado di assistere con successo, e nel modo più completo, l’industria manifatturiera relativamente al controllo di materiali, processi e prodotti. Competenze e investimenti sono le basi di questo successo.

fonte: 
COMPOSITI MAGAZINE NEWSLETTER
http://www.compositimagazine.it/intervista-a-paolo-moscatti-presidente-tec-eurolab/
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Sigla.com - Internet Partner