Defects analysis

Dopo aver effettuato la scansione tomografica di un componente (CT scan), è possibile controllarlo con diverse tipologie di analisi semiautomatiche.
Per far ciò è, in primo luogo, necessario calcolare il contorno di tutte le features dell’oggetto sottoposto ad analisi, sia interne che esterne.

A questo punto sono individuate anche tutte le eventuali difettosità presenti all’interno dello stesso che saranno quantificabili singolarmente o rispetto all’intero volume avvalendosi anche di scale cromatiche. Di ogni difettosità assimilabile ad un poro è possibile individuarne ingombri, volume e posizione rispetto ad un sistema di riferimento.
È inoltre presente un elenco di tutte le porosità calcolate dal software riassunte in una tabella simile ad un foglio di calcolo Excel:
Vantaggi:
  • È un controllo non distruttivo quindi non è necessario tagliare il componente per individuare le porosità;
  • I risultati possono essere quantificati volumetricamente ed ogni vuoto interno può essere localizzato e misurato.
Sigla.com - Internet Partner
Contattaci per saperne di più o richiedere la tua analisi tomografica clicca qui X