Corrosione interstiziale

Una fessura in corrispondenza della giuntura tra due superfici metalliche, tra una superficie metallica e una non metallica, oppure sotto una particella solida su una superficie metallica provoca lo sviluppo del tipo di corrosione da cella a concentrazione denominato corrosione interstiziale. A parità di soluzione, questo tipo di corrosione può avanzare da decine a centinaia di volte più velocemente del normale. Ad esempio, una lamiera di acciaio inossidabile può essere tagliata in due semplicemente avvolgendola con una sottile banda di gomma e immergendola in acqua marina o in una soluzione diluita di cloruro di ferro. Sulle superfici scoperte, la corrosione sarà lenta e puntiforme, mentre il metallo sotto la banda di gomma sarà attaccato rapidamente a causa dell'interstizio tra gomma e acciaio.
In una cella a concentrazione metallo-ione, la corrosione si verifica all'estremità di un interstizio o in posizione leggermente esterna. In una cella a concentrazione di ossigeno, la corrosione avviene all'interno della fenditura tra le superfici accoppiate.
Tutti gli strati di materia solida superficiali che offrono l'opportunità di escludere l'ossigeno dalla superficie, o di accumulare gli ioni metallici al di sotto del deposito a causa di una diffusione limitata, sono possibili focolai di corrosione interstiziale.
Un'aerazione differenziale sotto i depositi solidi o in corrispondenza di cricche nei residui di laminazione è causa frequente di corrosione interstiziale in caldaie e scambiatori di calore. 
Sigla.com - Internet Partner