Controlli non Distruttivi in Cina

15/10/2014

TEC Eurolab interviene in Cina a supporto di un cliente, per eseguire controlli non distruttivi su una fornitura tubi. 

L’intervento eseguito dal tecnico LIV. II secondo normative ISO 9712 e SNT-TC-1-A per il metodo UT (Ultrasuoni), avvenuto direttamente presso il cantiere del cliente, aveva lo scopo di ricercare discontinuità volumetriche su tubi ed eventuali problematiche ad esse correlate.

Per determinare l’integrità volumetrica dei tubi presi in esame sono stati eseguiti in una prima fase, controlli ad ultrasuoni con apposita strumentazione. Le prime fasi di analisi hanno poi evidenziato alcune problematiche.  Ciò ha portato il tecnico ad eseguire ulteriori controlli. Nello specifico è stata eseguita un’analisi chimica tramite controllo PMI (Positive Material Identification) con apposita strumentazione portatile (spettrometro a fluorescenza di raggi x) per valutare la conformità dei valori richiesti dalla normativa di riferimento ASTM B407.

L’attività nel suo complesso ha poi avuto esito positivo, nella reciproca soddisfazione delle parti coinvolte.
 
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Insights

In quale fase produttiva mi consigliereste di effettuare i CND?

Dipende dalla difettosità ricercata. Solitamente i controlli vengono effettuati prima della lavorazione del metallo per ricercare...
Sigla.com - Internet Partner
Contattaci per saperne di più o richiedere la tua analisi tomografica clicca qui X