Controlli Non Distruttivi

I controlli non distruttivi (CND) trovano applicazione ogni qual volta vi sia la necessità di controllare un componente, senza interferire minimamente con lo stesso. Si applicano nel controllo del prodotto finito, così come in test pre-lavorazione al fine di evitare di sottoporre ad ulteriori lavorazioni pezzi o materiali che presentano difettosità. Possono inoltre essere controlli in linea, ad esempio a valle di un processo che presenta rischi di integrità per i materiali. I CND si applicano, con diverse tecnologie, a materiali metallici, non metallici e compositi.

Il reparto Controlli Non Distruttivi di TEC Eurolab è composto da tecnici qualificati al II° e III° Livello, in accordo con le normative UNI EN ISO 9712 - ASNT SNT TC 1A - NAS 410 - EN 4179- Linee Guida ANSF 02/2012. I tecnici dispongono delle più moderne strumentazioni idonee ad eseguire controlli in diverse condizioni, tanto in campo quanto in laboratorio.
Perchè è importante per un'azienda effettuare controlli non distruttivi? 
Oggi per un'azienda la sicurezza è ormai diventato un punto cardine nella scelta dei materiali, nella scelta dei processi di fabbricazione e nella verifica di affidabilità dei vari componenti.
La maggior parte degli oggetti e delle strutture che ci circondano sono stati progettati per garantire una qualità duratura nel tempo. Questa garanzia viene certificata applicando alcune tecniche di prova come i controlli non distruttivi, che sono un insieme di test che permettono di effettuare analisi non invasive con lo scopo di ricercare eventuali difetti critici ai fini funzionali del componente analizzato. Tali analisi permettono di effettuare valutazioni difettoscopiche superficiali e volumetriche, mirate alla ricerca di vari tipi di difetti come le cricche, le soffiature, le mancanze di fusione e tante altre tipologie di difetti presenti nei manufatti; possono essere applicati nella fase iniziale del processo di fabbricazione per controllare materiale all'ingrasso durante le lavorazioni meccaniche dopo i trattamenti termici o a prodotto finito per certificarne la qualità complessiva. L'utilizzo di queste tecniche permette di evitare l'insorgere di gravi rotture in esercizio che possono comportare ingenti danni economici e di immagine alle aziende costruttrici.
I controlli non distruttivi trovano applicazione nel controllo del prodotto finito, come supporto alla produzione, come test preliminari pre-lavorazione o come controlli in linea a valle di un processo che presenta rischi di integrità per i materiali metallici, non metallici e compositi. Vengono comunemente utilizzati nell'ambito dell'Ingegneria meccanica, ingegneria civile con applicazioni avanzate nei settori Aerospace e Automotive.
Supporto tecnico qualificato per i Controlli Non Distruttivi.
TEC Eurolab si pone come supporto tecnico per le aziende nell'ambito dei controlli non distruttivi. Dispone di laboratorio accreditato all'avanguardia, attrezzato per garantire un processo di controllo completo e affidabile per tutte le metodiche di indagine presenti sul mercato. L'esperienza pluridecennale dei nostri tecnici ci permette di affiancare i nostri clienti nell'analisi e nella risoluzione di problematiche specifiche legate alle varie tipologie di prodotti e materiali. Nel team sono presenti varie figure professionali qualificate di livello 2 e 3 secondo le normative di riferimento ISO 9712 per il settore industriale, NAS 410/ EN 4179 per il settore aeronautico, ANSF 2-2012 per il settore della manutenzione ferroviaria, e alcune normative americane quali la SNT-TC-1A per i vari metodi presenti sul mercato. L'utilizzo di tali metodiche permette inoltre al cliente di ridurre in modo significativo i costi in fase di produzione riducendo eventuali scarti e non conformità sui vari prodotti.

Metodi Applicati
Liquidi Penetranti (PT), Magnetoscopico (MT), Ultrasuoni (UT), Ultrasuoni avanzati - Phased Array (PA), Radiografico (RT), Radiografia Digitale (CR), Visivo (VT), Correnti Indotte (ET), Liquidi Penetranti (PT), Ultrasuoni (UT), Radiografico (RT), Correnti Indotte (ET), Positive Material Identification (PMI).
 

Controlli non distruttivi - focus on

Tag: Controlli non Distruttivi Energia / Oil & Gas Industria Elettronica Industria pesante Materie plastiche Militare prove non distruttive automotive prove non distruttive settore industria pesante prove non distruttive settore militare prove non distruttive settore oleodinamica prove settore biomedicale

Accreditamenti Aster Accredia Accredia Accredia Tuv Nord Nadcap Crit
Sigla.com - Internet Partner