Controlli non distruttivi

I controlli non distruttivi (CND) trovano applicazione ogni qual volta vi sia la necessità di controllare un componente, senza interferire minimamente con lo stesso. Si applicano nel controllo del prodotto finito, così come in test pre-lavorazione al fine di evitare di sottoporre ad ulteriori lavorazioni pezzi o materiali che presentano difettosità. Possono inoltre essere controlli in linea, ad esempio a valle di un processo che presenta rischi di integrità per i materiali. I CND si applicano, con diverse tecnologie, a materiali metallici, non metallici e compositi.

Il reparto Controlli Non Distruttivi di TEC Eurolab è composto da tecnici qualificati al II° e III° Livello, in accordo con le normative UNI EN ISO 9712 - ASNT SNT TC 1A - NAS 410 - EN 4179- Linee Guida ANSF 02/2012. I tecnici dispongono delle più moderne strumentazioni idonee ad eseguire controlli in diverse condizioni, tanto in campo quanto in laboratorio.
Sigla.com - Internet Partner