CICLO DI 6 WEBINAR TECNICI IN AMBITO ADDITIVE MANUFACTURING

12/02/2021

TEC Eurolab propone un ciclo di webinar tecnici gratuiti in ambito additive manufacturing. 


Con questi 6 webinar approfondirà il tema dell’additive manufacturing: come supporta le imprese nel passaggio dai processi industriali tradizionali alla produzione additiva, accompagnandole lungo l'intero processo di sperimentazione, industrializzazione e qualifica.

Quali sono i materiali migliori? Chi può supportare le aziende durante l’intero processo di produzione? Quali conoscenze di processo sono necessarie per l’adozione dell’AM? Come si può ottenere il massimo dalla stampa 3D? Quali competenze sul design per AM? Quali test/metodologie di controllo vengono utilizzati? Come posso certificare i miei prodotti?

Sono solo alcune delle domande a cui risponderemo durante questo evento digitale.

Per incontrare i nostri esperti iscriviti all’evento.
 

Calendario appuntamenti


MODULO 1

TITOLO: Tecnologie produttive e metodi di progettazione per additive manufacturing 
DATA: 26.02.2021 ore 14.30
ABSTRACT:
In questo modulo, dopo alcune considerazioni preliminari sul processo di produzione additiva, ci si propone di esplorare quali sono le caratteristiche generali dei metodi di produzione additiva, mostrandone potenzialità e limiti. Verranno approfonditi i principi della tecnologia a letto di polvere (Powder Bed Fusion – SLM Selective Laser Melting), essendo la tecnologia additiva per materiali metallici di maggiore diffusione. Verrà anche data una breve panoramica della tecnologia per deposizione diretta (DED).
Oltre agli aspetti tecnologici in sé, durante il webinar saranno anche dati cenni di Design for Additive Manufacturing e di come una corretta progettazione del e selezione dei parametri di stampa possa permettere di influenzare sensibilmente i costi di produzione e la qualità finale della parte prodotta.

Non sei riuscito a partecipare? Richiedi la registrazione a marketing@tec-eurolab.com

MODULO 2

TITOLO: La metallurgia dell'additive manufacturing: l'evoluzione della conoscenza, dei processi, dei prodotti e del testing.
DATA: 03.03.2021 ore 14.30
ABSTRACT:
Lo sviluppo dell’Additive Manufacturing (AM), un nuovo e innovativo processo di produzione metallurgica, non assimilabile a nessuno dei precedenti, che costituiscono quella che (ormai) prende il nome di “metallurgia classica”, ha definitivamente rivoluzionato la metallurgia che oggi studiamo, testiamo e applichiamo.
Si sono aperti nuovi scenari, fatti di conoscenze tutt’altro che affermate, di processi e di tecnologie in rapidissima espansione ed evoluzione, di prodotti rivoluzionari per concezione, produzione e impiego, e, non per ultimo, di testing a supporto dell’intero sistema, con nuove proprietà da determinare, metodologie da adattare e operatività da seguire.

Durante il webinar sarà trattata l’evoluzione metallurgica che l’AM ha imposto e il conseguente adattamento richiesto al mondo del testing metallurgico per supportare queste nuove necessità.
Non mancheranno, infatti, approfondimenti sulla metallurgia dei Processi, sulle principali Leghe Metalliche di interesse e, infine, sul Testing Metallurgico e sulla Failure Analysis, punti fermi e necessari per supportare i clienti che, a qualunque livello, si rivolgono a questo nuovo processo di produzione metallurgica e ai relativi prodotti. 

Non sei riuscito a partecipare? Richiedi la registrazione a marketing@tec-eurolab.com

MODULO 3

TITOLO: Metodi di caratterizzazione meccanica delle leghe per Additive Manufacturing
DATA: 18.03.2021 ore 14.30
ABSTRACT:
Partendo dalle caratteristiche dei processi, dei materiali e dei prodotti AM già descritti nei webinar precedenti, ci porremo le domande tipiche, anche in termini di approccio, dei progettisti meccanici. Percorreremo tutte le tappe della caratterizzazione meccanica sia dal punto di vista del prodotto da ottenere e da garantire, sia dal punto di vista del processo  in termini di qualifica e sua ripetibilità rispetto a varie tecnologie della stampa metallo. Ragioneremo insieme sugli aspetti che permettono di fare una scelta tecnologica consapevole per poi procedere alla stesura di un piano di validazione; come definire le prove e quali prove sono da prediligere; Come devono essere condotte le prove e come devono essere correlate rispetto al prodotto da validare. In questo contesto presenteremo tutte le prove meccaniche statiche, sia a temperatura ambiente sia a caldo cosi come le prove dinamiche, provando a dare delle risposte alle domande dei nostri clienti tramite i servizi TEC-Eurolab a supporto dei materiali e della tecnologia additiva.

Non sei riuscito a partecipare? Richiedi la registrazione a marketing@tec-eurolab.com

 


MODULO 4

TITOLO: Produzione delle polveri e analisi chimico-fisiche
DATA: 30.03.2021 ore 14.30
ABSRACT:
In questo modulo si prenderà in considerazione il processo Additive Manufacturing nel suo complesso esplorando vari aspetti fondamentali dell’intero ciclo produttivo.
Oltre ad una breve introduzione sui metodi di produzione delle polveri e sui principali materiali processabili, si approfondiranno le diverse tecniche analitiche chimico-fisiche che consentono di caratterizzare sia le polveri che i prodotti finiti.
In particolare, verranno descritti i principali metodi di analisi e caratterizzazione per fornire un’analisi completa della polvere fornita, quando vanno svolti e perché. Saranno inoltre descritti i controlli chimico-fisici sui prodotti finiti per valutare le proprietà del prodotto finale.

 

Non sei riuscito a partecipare? Richiedi la registrazione a marketing@tec-eurolab.com

 

MODULO 5

TITOLO: Controlli non distruttivi e additive manufacturing: Come deve cambiare l’approccio NDT nel controllo di componenti ottenuti mediante tecnologie additive
DATA: 13.04.2021 ore 14.30
ABSTRACT:
Se da un lato le tecnologie di fabbricazione additiva introducono gradi di libertà aggiuntivi per i reparti di progettazione, che finalmente possono esprimere tutte le potenzialità di un prodotto senza la limitazione imposta dalle tecnologie di lavorazione standard, l’Additive Manufacturing, per i Controlli Non Distruttivi, rappresenta un cambio di paradigma notevole.
L’assenza di normative di riferimento che definiscano con precisione le discontinuità tipiche, gli stati superficiali, le complessità date dalle forme geometriche e le dimensioni sempre maggiori, richiedono una completa riprogettazione e rivalutazione degli NDT che devono esprimere un giudizio di Accettazione / Scarto.
In questo modulo verranno presentati i principali metodi di Controllo non Distruttivo, e relative limitazioni, applicati ai componenti derivanti dai processi di fabbricazione additiva. Verranno inoltre presentate le discontinuità più tipiche osservabili in un prodotto AM comparandole con discontinuità derivanti da processi consolidati. Verrà infine mostrato lo stato della normativa associata agli NDT su prodotti AM.


Non sei riuscito a partecipare? Richiedi la registrazione a marketing@tec-eurolab.com

 


MODULO 6

TITOLO: Additive manufacturing e tomografia 
DATA: 22.04.2021 ore 14.30
ABSTRACT:
La tecnologia additiva rappresenta un grande cambiamento in quanto a libertà e complessità di design dei prodotti realizzabili. A quest’evoluzione nelle caratteristiche dei componenti deve seguire di pari passo un sistema di controlli in grado di verificarne le specifiche, garantendone, come per i prodotti realizzati con tecnologie “standard”, l’affidabilità. Di fronte a questa sfida la tomografia industriale risulta essere uno dei controlli più indicati, grazie alla potenzialità nella visualizzazione intuitiva e chiara di tutte le caratteristiche esterne e interne dei componenti anche più complessi. Essa offre la possibilità di effettuare controlli difettologici e verifiche dimensionali complete, rendendo accessibili caratteristiche e forme interne ai componenti, non verificabili con altre metodologie di ispezione. Queste importanti potenzialità necessitano tuttavia di un apparato normativo all’altezza della complessità di un controllo dominato da numerose variabili, che, come la tecnologia stessa, sono in continuo mutamento.
In questo modulo verrà introdotto il controllo tomografico applicato ai componenti AM, con focus particolare sulle potenzialità che la tecnologia offre, sia in ambito difettologico sia in ambito dimensionale. Verrà inoltre analizzato l’attuale panorama normativo, che a differenza degli NDT standard è ancora carente in termini di requisiti di qualità quantitativi. Infine, verrà descritta l’importanza degli RQI (Representative Quality Indicators) che consentono di valutare la bontà di una scansione ai fini della delibera dei componenti.

Non sei riuscito a partecipare? Richiedi la registrazione a marketing@tec-eurolab.com

Sigla.com - Internet Partner
Contattaci per saperne di più o richiedere la tua analisi tomografica clicca qui X