CFRP: analisi post impatto mediante tomografia industriale

14/12/2016

CFRP: analisi post impatto mediante tomografia industriale
L’interesse per la risposta ad impatto dei materiali compositi è cresciuto notevolmente dopo la seconda metà degli anni ’60, fenomeno determinato dall’introduzione dei materiali compositi rinforzati con fibra di carbonio.
Diversamente dai GFRP, che mostrano una buona risposta meccanica quando sottoposti a test di impatto, i CFRP necessitano di indagini più approfondite, data la natura fragile della fibra di carbonio. Poiché la principale causa di danneggiamento di strutture in composito viene determinata dall’impatto di corpi estranei, come nel caso della superficie alare di velivoli, l’impatto di un grave su di una superficie piana rappresentativa del materiale è stato adottato come metodo di test principale per valutare i danneggiamenti da impatto. Tuttavia, il test di impatto non restituisce direttamente informazioni correlabili al meccanismo di danneggiamento del componente testato.
Pertanto, un insieme di metodi di indagine post impatto si rende necessario per potere determinare le modalità di propagazione della rottura e di fallimento del componente.

Autori
Fabrizio Rosi - TEC Eurolab 
Marco Salvador e Nicola Guidolin – STEP Lab Engineering Snc









 
Leggi e scarica l'articolo in formato PDF

Tag: ispezione raggi X industrial CT X-Ray scan

Sigla.com - Internet Partner