Beni culturali

STRADIVARI IN TEC EUROLAB

Contesi da musei e collezionisti di tutto il mondo, i violini Stradivari, oltre che strumenti musicali di straordinaria qualità, sono vere e proprie opere d’arte.
Lo Stradivari “Messia”, violino prodotto nel 1716 dal Maestro cremonese Antonio Stradivari, è da secoli assunto a simbolo di tale perfezione. Deve la sua fama all’eccezionale stato di conservazione, con la vernice pressoché intatta, quasi fosse uscito ieri dalla bottega del Maestro.
Lo Stradivari Messia è tornato a Cremona dopo 300 anni in celebrazione del terzo centenario e sarà in mostra al Museo del Violino dal 15 settembre al 18 dicembre.

In occasione di tale viaggio storico, TEC Eurolab, in collaborazione con il Museo del Violino di Cremona e l’Ashmolean Museum di Oxford ─ proprietario dello strumento ─ ha eseguito la prima analisi tomografica del Messia, contribuendo allo studio dell’antica arte del celebre liutaio.
 
Per garantire la massima qualità d’immagine, oltre alla scansione dell’intero strumento, sono state eseguite tre scansioni tomografiche localizzate in aree di particolare interesse. I parametri di scansione sono stati ottimizzati individualmente per ciascuna area:

-          Strumento completo, comprensivo del riccio (risoluzione voxel di 112 micron)
-          Zona delle “effe” (75 micron)
-          Tallone, comprensivo dei chiodi (64 micron)
-          Piroli e cordiera (80 micron)

Le tomografie sono state eseguite dall’Ing. Marco Moscatti presso il Dipartimento di Tomografia Industriale di TEC Eurolab. La collaborazione con lo Studio di Liuteria e Restauro dell'Ing. Francesco Piasentini ha garantito la massima qualità del risultato grazie alla messa a punto di un opportuno staffaggio per lo strumento. L’Ing. Francesco Piasentini ha inoltre curato il post-processing dei volumi tomografici e la qualità grafica delle immagini tomografiche prodotte.

I primi risultati saranno pubblicati nel volume “The absolute Stradivari - The Messie violin 1716|2016" (edizione Museo del Violino) nel capitolo dedicato alla tomografia industriale a firma Piasentini-Moscatti e nelle sezioni a cura del Laboratorio Arvedi e del M° Gregg Alf che per lo studio dello strumento si sono avvalsi anche di tale indagine. Lo storico volume, interamente dedicato al Messia Stradivari, raccoglierà inoltre contributi di Renato Meucci, John Dilworth, Carlo Chiesa, Fausto Cacciatori, Marco Malagodi, Marco Fioravanti, John Topham e Brigitte Brandmair.


 
Beni culturali
INGEGNERIA e ARTE
Nella valutazione dello stato di salute di uno strumento ad arco risulta fondamentale conoscere lo stato di conservazione delle varie parti che lo compongono. Il tempo, l’usura ed eventi accidentali possono danneggiare i materiali con cui è stato costruito e comprometterne la funzionalità. Un’accurata analisi esterna dello strumento consente di individuare le principali problematiche come rotture, deformazioni dei piani armonici, precedenti interventi di restauro e alterazioni della vernice. Il danneggiamento da insetti xilofagi è rilevabile solo in presenza di evidenti fori di uscita o canali superficiali. L’interno dello strumento è facilmente ispezionabile con l’ausilio di specchietti o sistemi endoscopici di varia natura. Con la radiografia e la radioscopia ai raggi X è possibile rilevare chiodi metallici, stuccature o inserti di materiali con densità molto diversa dal legno.
 
Beni culturali
LA TECNOLOGIA
La tomografia industriale computerizzata (Industrial CT) che si sta imponendo nel mondo industriale, come approccio innovativo nella diagnostica e nel rilievo dimensionale di componenti meccanici, trova importanti applicazioni anche nel campo dello studio e della conservazione dei beni culturali. Tra questi, grande attenzione viene data agli strumenti musicali ad arco (violini, viole, violoncelli e viole da gamba) realizzati in Italia tra il XVI ed il XVII° secolo, consentendo di eseguire rilievi dimensionali in ogni punto del manufatto, sia esternamente che internamente. Il tutto in modo completamente non distruttivo.

TEC Eurolab utilizza il sistema di tomografia industriale NSI X5000, l'unico sistema commerciale installato in Italia in grado di eseguire la scansione su un intero violoncello con una risoluzione (dimensione del voxel) di 110 mm. Il sistema è multirisoluzione: permette scansioni con dimensioni del voxel inferiori ai 20  mm per aree selezionate, come il riccio o un dettaglio del piano armonico.
Beni culturali
I SERVIZI
Sono rivolti a musicisti, liutai, restauratori, dealers, musei e collezionisti. Le principali applicazioni della tomografia industriale agli strumenti ad arco sono:
  • Diagnostica: danneggiamenti da insetti xilofagi (con stima puntuale dello spessore residuo),
  • Documentazione: stato di conservazione del materiale, riparazioni, restauri e deformazioni strutturali
  • Reverse Engineering: ricostruzione 3D delle superfici esterne ed interne con maggiore affidabilità rispetto ai sistemi ottici (laser e luce strutturata)
  • Multimedia: creazione di contenuti multimediali come immagini e video di sezioni virtuali
Beni culturali
LA RICERCA
Le potenzialità della tomografia come strumento di misura dimensionale nel campo degli strumenti ad arco sono state investigate in collaborazione con l'Università degli studi di Padova. I primi risultati di questa analisi sono pubblicati negli atti del convegno “Making wooden musical instruments: an integration of different forms of knowledge”, Barcelona 7-9/9/2016.

Violini analizzati
  • Nicola Amati
  • Andrea Guarneri
  • Francesco Ruggieri
  • Giovanni Battista Rogeri
  • Bartolomeo Giuseppe Guarneri (“del Gesù”)
Beni culturali
Lo studio di Liuteria e Restauro di Franscesco Piasentini, offre servizi di X-ray MicroTomography (MicroTomografia ai raggi X) per diagnostica e rilievo dimensionale, in collaborazione con Sideius, il centro tomografico di TEC Eurolab. I servizi sono rivolti a musicisti, liutai, restauratori, oltre che a collezioni e musei. La partnership fornisce servizi di consulenza e collabora con l’Università degli studi di Padova nella ricerca e sviluppo delle varie applicazioni della MicroTomografia agli strumenti musicali.

Francesco Piasentini |Studio di Liuteria e Restauro
Via Sant’Antonio 37, Ponte San Nicolo’ - 35020 Padova
Tel: +39 347 0527508
Mail: info@francescopiasentini.com

Sideius | Centro Tomografico di TEC Eurolab
Viale Europa, 40 - 41011 Campogalliano (MO)
Tel: 059 525605
mail: info@tec-eurolab.com
Accreditamenti Aster Accredia Accredia Accredia Tuv Nord Nadcap Crit
Sigla.com - Internet Partner