Appartenenza

Perché l’APPARTENENZA è un valore?
 
Innanzitutto l’APPARTENENZA è per l’uomo, “animale sociale” fin dai primordi, un bisogno.
Lo si trova al terzo scalino della piramide di Maslow, subito dopo i bisogni relativi alla sopravvivenza (bisogni fisiologici e bisogni di sicurezza).
APPARTENENZA significa in primo luogo consapevolezza della propria identità che si costruisce e si definisce a partire dall’io.
APPARTENENZA significa poi sentirsi parte di un gruppo e consiste nella condivisione con il gruppo , di comportamenti, modi di pensare e atteggiamenti.
Alla base dell’APPARTENENZA si trova un processo di identificazione, in cui la sfera dell’Io si identifica con il Noi, e che permette di riconoscersi e di essere riconosciuti come membri di un gruppo anche attraverso l’assunzione di alcuni segni distintivi.
L’APPARTENENZA diviene consapevole tramite la riflessione sulla propria identità, sui propri valori e sui valori condivisi con i gruppi di cui si fa parte.
Ogni persona sperimenta molteplici appartenenzeche definiscono la dimensione individuale e sociale della sua identità (tra le tante possiamo ricordare l’appartenenza religiosa, nazionale, politica, famigliare, di genere, sportiva, ecc.).
Il senso di APPARTENENZA è un Valore in quanto fa da collante tra le persone che, nell’ambito del “clan” al quale sentono di appartenere, collaborano, sviluppano sinergie, solidarietà, profondono un impegno (motivazione) e raggiungono risultati (soddisfacimento di bisogni) che rendono contemporaneamente più forte la persona e il clan.
Nello sviluppo dell’Appartenenza c’è un vantaggio reciprocotra l’io ed il loroche si fondono nel noi.
 

Scarica file
Accreditamenti Aster Accredia Accredia Accredia Tuv Nord Nadcap Crit
Sigla.com - Internet Partner